EPIGRAFE brumosa e scura come certe giornate

EPIGRAFE

Quali saranno gli  ultimi versi

che mi ricorderanno infantile, perduto

ai sogni poeta, mia poesia, mia compagna?

Forse

“non sono stato un buono,

un uomo, questo sì”

o altri d’un tempo dimenticato,

mia fedele poesia:

“Il seme sotto la neve

ghiaccia in letargo

un lungo inverno”

sfacciatamente copiando

Calogero e Quasimodo?

Verranno, dimmi, verranno

a ricordarmi con un fiore

(come io con Leonida e Albertina

ogni santo anno)

le donne della mia vita,

avranno ancora amore

o si trascineranno il dolore, le offese,

i rancori

quelle che gli diedi

dolore, offese, rancori?

Sento gli affetti di ieri tramontarmi addosso

come il sole la sera sul mare

e questi piccoli Pace che crescono

alla ruvidezza dei tempi

lo avranno almeno un sorriso

a leggere i versi

che lascio a memoria mia poesia,

mia fedele compagna?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...